Lombalgia ed allenamento in palestra; binomio possibile?

Data 09/02/2015 | 0 commenti

Detto questo, sottolineando che ogni caso faccia storia a se e che di seguito vedremo solo alcune linee guida generiche, la risposta alla domanda del titolo è “assolutamente SI !!” ; è un binomio possibilissimo, purché si sappia come affrontare la situazione.

Partiamo dalla lombalgia da iperlordosi; quali muscoli ne sono coinvolti?? Sicuramente tutta la muscolatura paravertebrale in genere; i quadrati dei lombi e ileopsoas. Andrebbero evitati esercizi in iper estensione del rachide quali stacchi da terra, hyperextension, e particolare attenzione alle varianti della lat machine, dove si tende a “buttarsi” indietro per portare giù l’asta… andrebbe potenziata la muscolatura addominale; antagonista dei quadrati dei lombi e che favorirebbe una retroversione del bacino (S.B. Brotzman: CLINICAL ORTHOPAEDIC REHABILITATION – Excerpta Medica Italia Srl).

Discorso diverso per la rettificazione; gli addominali in teoria sono già in accorciamento; andrebbe rafforzata la muscolatura paravertebrale e moderatamente tutti i muscoli che riporterebbero il bacino in antiversione (retto femorale, quadrati dei lombi…) ed in linea generale, dato che una rettificazione porta spesso ad una disidratazione discale, andrebbe evitata qualsiasi compressione del rachide.

Discorso a parte per entrambe riguardo lo squat; squat si o no?? Certo che si: nell’immaginario collettivo lo squat viene praticato con un bel bilanciere caricato all’eccesso con dischi enormi… lasciamo questa casistica a chi “mastica” body building ad alti livelli, esistono tante varianti dello squat; ma tutte devono necessariamente essere accompagnate da una piĂą che corretta esecuzione! Una soluzione tra tante è quella di accompagnare uno squat libero senza carico, ad altri esercizi per le gambe dove si lavora in maggior sicurezza (affondi, leg extention…), meglio conservare sempre una buona tecnica piuttosto che tralasciare lo squat (o affondi!) per poi far confrontare l’allievo di nuovo con l’esercizio e magari ricominciare da capo con la tecnica…

In ultimo, un buon defaticamento preferibilmente camminando; esistono evidenze scientifiche sui benefici della camminata riguardo la riduzione del dolore lombare, da non trascurare un buon allungamento finale settoriale a seconda della casistica.

try again

Post Recenti

Perineo: questo sconosciuto

PELVI FEMMINILE, CONOSCERLA E SAPERLA PROTEGGERETESTO A CURA DI: Dr.ssa Teresa Bertelli fisioterapista specializzata in posturologia e riabilitazione pelvi-perinealeCOSA è IL PERINEO: per molti è uno sconosciuto! Sapere dove si trova, la sua funzione e come fare per muoverlo correttamente...

D' inverno ci si ammala di più...colpa del freddo?

Sentiamo freddo perchĂ© il nostro cervello ci sta avvisando che dobbiamo coprirci, o andare in un ambiente caldo per evitare l’ipotermia. Che durante i periodi freddi ci si ammali di piĂą lo sapevano i nostri nonni e la moderna epidemiologia lo...