GESTANTI

Molti studi ormai hanno dimostrato che il movimento in gravidanza riduce i sintomi somatici, l'ansia e l'insonnia e promuove un buon livello di benessere psicologico.
Se fare movimento è già una buona cosa farlo in acqua porta maggiori benefici

Lo stare semplicemente immersi in acqua già porta dei vantaggi. La pressione dell'acqua, essendo più pesante dell'aria esercita sul corpo una pressione che massaggia il corpo migliorando anch'essa la circolazione sanguigna.Se la temperatura dell'acqua è tra i 28 e i 31 gradi centigradi si ha una stimolazione “fredda” sulla micro-circolazione che porta ad attivarla e a bruciare anche più calorie per mantenere il corpo a una temperatura adeguata. Se poi dentro l'acqua si compiono dei movimenti oltre a consumare calorie e attivare i muscoli si ha un massaggio secondario dovuto allo spostamento dell'acqua.
Il movimento in sé porta a un rilascio di endorfine che sono la droga naturale del corpo e assieme al sostegno dell'acqua induce un rilassamento che facilita il sonno.

L'acqua fa si che il corpo sia più leggero, pensate che se il corpo è immerso fino al collo il peso apparente è del 7% rispetto a quello che percepiamo fuori dall'acqua. Questa leggerezza porta a muoversi meglio e più facilmente a non avere il peso del corpo sulle articolazioni e la colonna vertebrale e consente di poter migliorare il tono muscolare e l'ossigenazione dei muscoli e a decomprimere la colonna.

Dentro l'acqua grazie alla riduzione del peso si possono mettere in azione dei muscoli che altrimenti sarebbero difficilissimi da attivare e permette anche un maggior movimento e apertura degli arti.

L'acqua è più pesante dell'aria e alcuni movimenti possono risultare più lenti e comportare un maggiore sforzo muscolare ma anche essere meno dannosi appunto perché le articolazioni devono sopportare un movimento meno forte, meno rapido. La lentezza aiuta a non compiere movimenti errati che potrebbero portare a degli strappi muscolari.

Fare del movimento in acqua porta a una migliore ridistribuzione dei liquidi corporei ed ha un effetto diuretico che persiste fino a 4 ore fin dopo la sessione di lavoro. Come detto prima la pressione dell'acqua e il massaggio che esercita quando il corpo si muove riduce gli edemi degli arti inferiori e la ritenzione idrica anche a livello delle mani come se avesse un effetto a “calza elastica”.

Anche il respiro trova dei benefici perché respirare in un ambiente con una pressione maggiore aumenta la forza dei muscoli migliorando la capacità respiratoria.

Il maggior ritorno venoso che si ha stando immersi in acqua fa si che per ogni battito del cuore ci sia un maggior volume di sangue spostato (maggiore gittata cardiaca) e questo porta quindi a ridurre la frequenza cardiaca.